Growing Younger Museum

Headquarters Pianoro, Bologna

Il cuore della nostra storia

Gym, acronimo di Growing Yunger Museum, è uno spazio dedicato a museo che racconta il nostro percorso attraverso gli occhi dei grandi pionieri dell’azienda - era infatti il 1974 quando il fondatore Massimo Marchesini costruì, nel suo garage, la prima macchina astucciatrice che darà il via alla nascita della Marchesini Group.

Il nome scelto riassume la filosofia della compagnia in 3 parole: crescere restando giovani, o, in altri termini, innovare e sapersi rinnovare senza perdere di vista i valori che ci hanno permesso di diventare un punto di riferimento nel campo del packaging farmaceutico e cosmetico.

Il cuore della nostra storia

Gym, acronimo di Growing Yunger Museum, è uno spazio dedicato a museo che racconta il nostro percorso attraverso gli occhi dei grandi pionieri dell’azienda - era infatti il 1974 quando il fondatore Massimo Marchesini costruì, nel suo garage, la prima macchina astucciatrice che darà il via alla nascita della Marchesini Group.

Il nome scelto riassume la filosofia della compagnia in 3 parole: crescere restando giovani, o, in altri termini, innovare e sapersi rinnovare senza perdere di vista i valori che ci hanno permesso di diventare un punto di riferimento nel campo del packaging farmaceutico e cosmetico.

Dove l’accoglienza incontra la cultura

Il museo fu inaugurato nel 2014, in occasione dell’Open Factory organizzato per celebrare i 40 anni di attività, ed è gradualmente diventato un importante spazio all’interno dell’azienda. Oggi il museo è un ambiente versatile e polifunzionale: uno spazio che ospita allo stesso tempo esperienze culturali – nel 2017 il progetto ZED, un’opera che accomuna arte e scienza, in grado rappresentare lo stato d’animo del visitatore – e conferenze stampa, business meeting, eventi speciali e incontri con importanti autorità locali e nazionali.

Dove l’accoglienza incontra la cultura

Il museo fu inaugurato nel 2014, in occasione dell’Open Factory organizzato per celebrare i 40 anni di attività, ed è gradualmente diventato un importante spazio all’interno dell’azienda. Oggi il museo è un ambiente versatile e polifunzionale: uno spazio che ospita allo stesso tempo esperienze culturali – nel 2017 il progetto ZED, un’opera che accomuna arte e scienza, in grado rappresentare lo stato d’animo del visitatore – e conferenze stampa, business meeting, eventi speciali e incontri con importanti autorità locali e nazionali.